Studio Chinesis
Fisioterapia e Rieducazione Posturale
Studio Chinesis, Osteopatia a Roma, Piramide
Siamo Aperti per prenotazione appuntamenti, nel rispetto del seguente protocollo di sicurezza, leggi tutto...

Notizie Aggiornamenti e Novità


Notizia 05/04/2020

L'Ozono nel trattamento delle arteriopatie, delle ulcere, delle piaghe e delle insufficienze venose


L'Ozono nel trattamento delle arteriopatie, delle ulcere, delle piaghe e delle insufficienze venose

A CURA DI PROF. MARIANNO FRANZINI

L’incidenza delle malattie cardiovascolari nel mondo segue di pari passo il progresso economico che si lega fortemente all’industrializzazione; di conseguenza
vale l’equazione paesi fortemente industrializzati = popolazione a forte incidenza di malattie cardiovascolari.
La mortalità per tale affezione supera ormai mediamente il 50% di tutte le cause di morte e si pone al primo posto, seguita dai tumori.
Negli ultimi 30 anni la mortalità per incidenti cardiovascolari si è duplicata passando a oltre il 50%, la morbilità sembra vicina alla triplicazione. L’incidenza annuale
è del 6% per arteriopatie obliteranti, 10% per infarto del miocardio, 4% per cerebrovasculopatie; di conseguenza le vasculopatie periferiche occupano il 1° posto
per morbilità alla pari con le coronaropatie in confronto a tutte le altre patologie.






Notizia 05/04/2020

L’Ossigeno ozono terapia nel trattamento delle patologie cerebrovascolari e neurodegenerative


L’Ossigeno ozono terapia nel trattamento delle patologie cerebrovascolari e neurodegenerative

A CURA DI PROF. MARIANNO FRANZINI, DOTT. SERGIO PANDOLFI DOTT. VINCENZO SIMONETTI, PROF. LUIGI VALDENASSI

L’ozono è un gas caratterizzato da instabilità, non può dunque essere conservato ma prodotto al momento del suo impiego; naturalmente presente all’interno dell’organismo degli esseri viventi, ed esplica diverse funzioni fondamentali per la vita. Oggi si impiega come mezzo terapeutico nella cura di diverse patologie dimostrando una buona efficacia clinica, inoltre non presenta interazioni farmacologiche né effetti secondari o collaterali...






Notizia 30/03/2020

Carenza di Vit D e l’aggravamento dei pazienti con Covid-19


È di oggi 30 marzo 2020 uno un articolo apparso su repubblica che parla di uno studio che mette in evidenza una pericolosa relazione tra la carenza di Vit D e l’aggravamento dei pazienti con covid 19.

Alcuni scienziati dell’università di Torino hanno verificato come i pazienti con gravi complicazioni della polmonite da coronavirus hanno bassi livelli di Vit. D.
Presso lo studio “Chinesis” è già da diverso tempo che verifichiamo come moltissimi pazienti con vitamina D scarsa soffrono di astenia e dolorabilità articolare diffusa.
Ed è diverso tempo che raccomandiamo di avere un valore livello ematico compreso tra 50 e 80 (non è sufficiente il range tra 30 a 50 o addirittura da 20-50, come riportato dai laboratori di analisi).





Nella nostra casistica anche la difficoltà a far risalire il valore della vitamina D e in base alle nostre osservazioni suggeriamo l’assunzione quotidiana (secondo il calcolo 50 meno il valore nel sangue per 100 = dose giornaliera) rispetto alla mono somministrazione mensile.


Continua...




< 1 2>

Cerca:

Clicca per Cercare




Categorie:
Articoli (8)
Notizie (1)
Pubblicazioni (2)
Torna SU